Falcon

L’idea di costruire un Robot come il “FALCON” è nata dal desiderio di contribuire alla sicurezza nel mondo dei trasporti e dell’industria.
Dal punto di vista tecnico è volutamente semplice, questo per renderlo affidabile in tutte le situazioni e gestibile anche da operatori poco esperti nel controllo di droni.
il sistema propulsivo è elettrico, costituito da due motori e due eliche a passo variabile controrotanti. Questo sistema consente accelerazioni e decelerazioni eccezionali e velocità di crociera elevate.
L’alimentazione elettrica avviene tramite la linea o binario lungo i quali viaggia, e gli stessi possono essere utilizzati anche per la trasmissione remota delle immagini o dati.Una batteria tampone situata a bordo ne consente la continuità operativa anche in assenza temporanea di alimentazione lungo la linea.
La sua telecamera può essere orientata in tutte le direzioni per ispezionare le aree sottostanti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il modello esposto è il primo prototipo realizzato per testare le funzioni di base, un secondo prototipo molto più compatto e leggero è in fase di realizzazione. Questo consentirà di avere linee di cavi o binari molto più snelle e quindi facilmente installabili su pali per illuminazione, strutture a traliccio o pareti di edifici.

Nelle future versioni il “FALCON” avrà una docking-bay per il trasporto e lo sgancio di un mini drone ed in perfetta simbiosi l’uno andrà ad esaltare le prestazioni dell’altro. Il Falcon infatti ha autonomia illimitata e può viaggiare in qualsiasi condizione di tempo, ma ha un campo operativo lateralmente limitato. I droni di solito possono viaggiare solo in assenza di forti fenomeni atmosferici come vento a raffiche neve etc. ed hanno autonomia limitata, ma possono spaziare in aree estese senza limiti nella direzione.
Il sistema è attualmente in fase di brevettazione.

Nome Robot Falcon
Autore Sandro Casamatta
Tipologia Robot per sorveglianza
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Rispondi